Ieri Roberto Burioni, in barba a ogni ottimista e negazionista, alla stregua di Davide Barillari (link al blast) ha prodotto un tweet che ha fatto molto discutere. Ecco il tweet in questione:

Tutte le agenzie di stampa hanno riportato un comunicato rilasciato dal Gruppo San Donato e dall’Università Vita – Salute San Raffaele. Le dichiarazioni dei due enti si distaccano dalla posizione del prof. Roberto Burioni, che insegna presso l’università San Raffaele. Cito letteralmente:

«le sue considerazioni sono del tutto infondate dal momento che non è a conoscenza della realtà clinica che si vive nei pronto soccorso e nei reparti Covid»

«Pur riconoscendo l’autonomia di espressione, il Gruppo San Donato e l’università Vita-Salute San Raffaele lo invitano a considerazioni più rispettose della verità e del lavoro altrui»

Da cosa stiano prendendo le distanze i due enti è davvero un mistero. Vi suggerisco di leggere un paio di esempi blastanti sotto il post di Open a riguardo. Si capirà che questi sono i frutti della diatriba tra Zangrillo e Burioni. L’autoblast del San Raffaele è clamoroso. Non c’è stato neanche bisogno dell’intervento di Burioni Master Blaster.