Stavolta è il turno di Giorgia Meloni. Con il nuovo DPCM, alcune opposizioni al governo urlano indignate alla fine della democrazia e alla limitazione ingiustificata delle libertà. In particolare, la preoccupazione va alle millantate proibizioni stabilite dal Premier Giuseppe Conte circa il numero di partecipanti alle feste private. La fondatrice di Fratelli d’Italia evoca lo spettro della polizia della Germania dell’Est. Non era neppure necessaria una guardia per appartamento: i cittadini stessi erano diventati spie. Ma qualcuno fa notare a Giorgia Meloni che il paragone con la Germania dell’Est non è l’unico possibile. Blast doloroso per Giorgia Meloni.