Il limite tra i cosiddetti ottimisti e negazionisti del virus non è affatto sottile. Distinzione che Davide Barillari conosce molto bene (link al blast). Così netta che la definizione è quasi sempre seguita da un’avversativa. volta a negare la proposizione precedente. In questo modo:

Non sono negazionista ma…

Ebbene, ormai tutti sappiamo chi sia il prof. Massimo Galli. Il direttore del dipartimento di Malattie Infettive dell’ospedale Sacco di Milano è diventato ormai un volto tristemente noto durante la pandemia da covid-19. Quando non è nel suo ospedale a salvare vite cerca di sfatare visioni rosee della situazione epidemiologica in TV. Perché mai come oggi c’è bisogno che i medici facciano anche seria divulgazione, per toglierla dalle mani di chiacchieroni. Un ottimista risponde al tweet del prof. Massimo Galli dicendo che non sentirà la mancanza del suo alone negativo in tv. Il profilo twitter in questione ha come ashtag descrittivo #portichiusi. Il blaster entra in azione per frenare la boria del negazionista, parafrasando l’adagio ‘non sono fascista ma‘. Ottima rielaborazione, poeta.