Ieri un troll si era divertito con un gioco di parole a sobillare la rabbia di un gruppo di nazionalisti e sovranisti. Il gioco di parole tra la reale identità di Ubuntu, un sistema operativo, e la sua comprensione da parte dell’utente medio. Ovviamente i suoni hanno rimandato all’africa e agli immigrati. La Repubblica condivide sulla sua pagina un approfondimento sull’inventore di Windows, il sistema operativo più usato al mondo. L’articolo di BusinessInsider vede un Bill Gates che suggerisce le sue risposte a un potenziale colloquio come ingegnere. Ma la maggior parte dei commentatori è ancora seriamente arrabbiata perché “Bill Gates ci ha dato dei razzistiiiiii”. A quanto pare per i complottisti il tasso d’indignazione è in rapporto di proporzionalità diretta con le sgrammaticature. Abbiamo in ordine di apparizione:

l’ingenuo

il contestualizzatore

il nerd

il sarcastico

il grammarnazi

Complimenti blastatori!