Roma Pride, un tentato commento omofobo stroncato sul nascere

Non sappiamo se sia black humor o veri e propri atti di omofobia, ma ogni volta che si parla di Pride spuntano come funghi commenti fuori luogo di chi cerca di passare per quello sveglio e scaltro del bar, quello simpatico della comitiva o più semplicemente quello che “voleva solo scherzare”.

Il nostro Adriano, per esempio, ha tentato la stoccata contro il Roma Pride che si è tenuto sabato 11 giugno lungo le strade del centro storico della Capitale. Un commento veramente pericoloso, il suo, che realmente ha rischiato di fermare la grande parata dell’orgoglio LGBTQ+.

O forse no.

Adriano, il mattacchione, scrive“A me piace ancora la figa se non disturbo”, e usa l’hashtag #romapride per infiltrarsi tra coloro che commentano la grande parata della Capitale. In questo modo il suo tweet è facilmente raggiungibile da chi segue i trend di Twitter.

Adriano riesce dunque ad attirare l’attenzione, ma gli si ritorce contro. “Purtroppo però alla figa non piaci tu Adriano”, ma non è tutto“Continua a guardarla sullo schermo del pc”, e si continua con amarezza“Questo non ha capito niente, ma proprio niente”.

C’è, poi, chi trova la parola giusta: “Quanto vittimismo”. L’Adriano è caduto, forse, o semplicemente si sta godendo uno spettacolo che piace solo a lui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.