Di laureati in virologia presso l’Università del Web se ne incontrano a bizzeffe da quando è dilagata la pandemia. Tutti hanno più o meno le stesse caratteristiche. Sono saccenti e incapaci nell’utilizzo delle fonti quando incontrano qualcuno più competente di loro. Il professore in questione afferma che:

Nessun Coronavirus tra quelli più diffusi è mai stato associato alla morte di giovani in salute. Questo rende il cosiddetto sarscov2 un agente con caratteristiche mai viste prima.

Valerio, con infinita pazienza, gli spiega che sta prendendo un abbaglio. Con tanto di fonti accreditate, direttamente dal sito dell’OMS. Sostanzialmente MERS e SARS hanno avuto una mortalità stimata per i giovani relativamente alta. Ragion per cui, dire che nessun coronavirus, eccetto il Sars-CoV2, abbia avuto scarsa mortalità tra i giovani è una castroneria. Il nostro virologo da tastiera dice che non è stato diffusivo. Intanto, cosa, dato che i soggetti sono due. Il fatto che ora siamo in pandemia e non in epidemia indica che non sta parlando del Sars-CoV2. Si riferirà alla SARS o alla MERS? Che i coronavirus del raffreddore siano diversi da quelli che causano il covid-19 è ormai lapalissiano. Dunque l’affermazione iniziale non dovrebbe avere pretese euristiche di alcun tipo. Un blast che rivela l’autoblast del virologo del web. Bravo Valerio, ottimo colpo!